Formaggi Italiani
Formaggi Italiani DOP e tradizionali

Bra

Formaggio Bra

Il formaggio Bra

Il formaggio Bra prende il nome da una cittadina del Cuneese. La produzione del Bra avviene quasi prevalentemente in piccoli e medi caseifici della pianura Cuneese.Era un alimento fondamentale per la popolazione alpina. Sono diffuse due qualità di Bra,il tenero e il duro. La differenza si nota dal colore della crosta che è più scura nel duro.La pasta è di colore ocra-paglierino nel duro e bianco avorio con occhiate nel tenero. L'area di produzione è concentrata nel Cuneese e nel comune di Villafranca (Torino). Le forme del Bra sono cilindriche, con un diametro di 30-40 cm e uno spessore di 7-9 cm.Il peso si aggira intorno agli 8 kg. Il Bra tenero viene prodotto con latte pastorizzato e portato alla temperatura di 35° con l'aggiunta di caglio liquido di vitello. Il Bra duro invece è portato alla temperatura di 29°- 30°, coll'aggiunta di caglio liquido. La rottura della calgliata avviene in due fasi: prima con movimento rotatorio con lo spino di tipo svizzero,poi con la torchiatura di circa 15 minuti.La stagionatura del Bra tenero è di circa 45 giorni mentre il Bra duro riposa da sei mesi ad un anno. Il Bra duro ha un sapore più piccante e forte del tenero.Il bestiame da cui si ricava il latte è rigorosamente alimentato con foraggio fresco o affienato.In gastronomia il Bra è impiegato come formaggio da tavola o in particolare il duro come formaggio da grattugia.Il Bra è anche molto diffuso come formaggio da forno.